lunedì 11 novembre 2013

Una manciata di sogni colorati

Un bel mucchietto di pietre dure, colori e sfumature diverse, tante le forme, perlopiù irregolari, ma tutte splendide perché uniche e irripetibili. E' un dono gradito, anzi graditissimo, arrivato questa estate dall'Indonesia; amici che tornano dalla vacanza e non hanno dubbi su cosa può renderti felice. Una manciata di sogni colorati. Il termine di misura utilizzato per l'acquisto è stato proprio questo, un gruzzoletto preso con la mano (molto grande, vista la quantità), meraviglie d'altro mondo.



Il problema ora è, come forarle?! Alcune hanno la dimensione adatta ad essere incastonate in vario modo, ma la maggior parte, temo, che per essere utilizzata, dovrà essere necessariamente bucata. Lo ammetto, non ho la minima idea di come farlo, esistono punte da trapano specifiche per le pietre?! Oppure si utilizza la tecnica per forare i sassolini raccolti in spiaggia?! Qualsiasi consiglio è ben accetto e vi ringrazio in anticipo per l'aiuto che mi darete.


15 commenti:

Anna Novi ha detto...

Che meraviglia di colori...!!! hai ragine tu. Fanno sognare orizzonti lontani e fantastici...il ricordo del mio viaggio a Bali...
Vorrei aiutarti me più di tanto non so... Soperò che esistono delle punte tipi trapano che si usano con l'acqua.
Se trovo qualcosa ti facio sapere. Buona giornata!

ha detto...

purtroppo non ne ho idea :(

Anna Novi ha detto...

Guarda questo sito. forse ti può interessare...
Ciao! e buon lavoro!

http://www.hobbyland.eu/ita/prod/00000011/00000243/00000244/12083.htm

Paoletta Perlevaniglia ha detto...

Sono davvero una novellina per quello che riguarda la foratura dei materiali delicati.
Forse (ma dico forse), il metodo potrebbe essere come per la foratura del vetro, quindi tenendo bagnato il pezzo mentre lo trapani.
Però sono talmente ignorante sulle differenze di struttura tra pietre dure e vetro che davvero non saprei dire.
Dopo questo commento, inutile al 100%, ti saluto sapendo già che ne caverai meraviglie ;)

FascinationStreet ha detto...

Grazie a tutte! Le pietroline sono meravigliose, è un regalo che ho apprezzato tantissimo perché è stato fatto con il cuore, e per questo motivo ci tengo molto a poterle utilizzare nei miei gioielli.
@Anna ti ringrazio per il suggerimento, ma davvero un trapano del genere non posso proprio permettermelo! :D dovrò risolvere in altro modo.
@Paoletta: anche mio padre mi ha detto di provare con le punte per il vetro, credo che vi darò ascolto! E poi il tuo commento non è inutile, sei sempre tanto carina e gentile! :D

grazie di cuore a tutte!

Martina ha detto...

Ho gli occhi a cuoricino nel vedere questo tuo preziosissimo tesssssoro**
Invidia nera XD
Magari i miei amici ne capissero come i tuoi XD
Anche io ho un po' di pietre che vorrei bucare ma ho sempre l'ansia di fondere il Dremel XD
Aspetterò di vedere se ci riesci tu ;)
:***

gra ha detto...

una volta ho bucato una pietra con il dremel e acqua.. e tanta pazienza!! però era uno, così tante pietre..nn so, potresti chiedere a un commesso di un centro brico...
:)

cinziacrea ha detto...

Belle bellissime!!!
Questi sono gli amici che veramente ti conoscono per quello che sei.
Aspetto realizzazioni.
Punta diamantata per forare il vetro????? Ci sta giusta no????
Diversamente non saprei dirti.
Un baciotto e buon lavoro.
Ciaoooo

Imor Malia ha detto...

Ciao cara...che colori stupendi, ne nascerebbero gioielli stupendi...per forarle puoi usare un trapano con una punta apposta per pietre...esistono sono sicura però onestamente non so se puoi trovare delle punte così piccole per questo materiale...puoi chiedere in ferramenta sapranno sicuramente darti gli attrezzi giusti... =)

Alice ha detto...

Bellissime le pietre! Diventeranno gioielli d'altri mondi nelle tue mani :-) in bocca al lupo per la foratura!
Alice

La Civetta Chiacchierina ha detto...

Che meraviglia di colori e forme... Il mio consiglio è di affidarsi ad un esperto... Prova a chiedere ad un orafo ti può dare sia dei consigli o meglio potrebbe farti lui stesso i fori!!

Lara ha detto...

Ciao, grazie per essere passata da me e per il gentile commento, ti faccio i miei complimenti per le cose che fai, sono tutte bellissime. A presto Lara

Tine the Lazy ha detto...

Che meraviglia, spero che tu possa trovare un modo soddisfacente per sfruttarle in qualche creazione perché meritano davvero!
Per forarle forse il Dremel con la punta diamantata può funzionare, bagnando la parte per evitare che la pietra si spacchi per il calore... Vedo che te l'ha scritto anche qualcun'altra. Io mi stavo informando su come forare i vetrini che si trovano al mare e credo che come durezza siano simili alle pietre.
In bocca al lupo!

Rosi Jo' ha detto...

Che meraviglia, appena le ho viste ho subito pensato "chissà che capolavoro ne uscirà fuori"!

eleelyos ha detto...

Io ho forato delle conchiglie trovate in spiaggia con il trapano, con la punta da 2 millimetri, piano piano per non spaccarla e devo ammettere che sono venute bene. Le avevo messe in una morsa (avevo messo dei panni per evitare che si graffiassero). FOrse ci metterai un po' ma armandoti di pazienza credo possano venire bene anche le pietre!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...