lunedì 28 marzo 2011

Come fare chiodini con testa a pallina in rame, ottone e argento 1

Avendo sempre avuto difficoltà a trovare, qui da me, i chiodini con la testa a pallina in rame e in ottone (di componenti in ottone, qui, non c'è n'è nemmeno l'ombra), ho deciso che prima o poi me li sarei realizzata da sola. Ci provavo da tempo, andando un pò a tentativi e collezionando solo esiti negativi, uff! Oggi invece ci sono riuscita, complice mio padre e i suoi attrezzi miracolosi!^_^  Super contentissima del traguardo raggiunto, chiamiamolo pure così, volevo rendervi partecipi e mostrarvi i vari processi!


Quello che occorre è del filo di rame o ottone da 1mm e più sottili (oltre 1mm non ho provato) tagliato della dimensione che preferite (se avete bisogno di una misura di chiodino specifica aumentate le dimensioni di qualche millimetro perchè una volta formata la pallina il vostro chiodini risulterà più corto) e disposto in modo da essere comodamente preso con delle pinze a becco piatto o ricurvo. Una bacinella d'acqua da tenere vicino dove raffreddare i chiodini e un cannello a gas propano, le torce portatili dovrebbero andare bene, bisogna trovare quella giusta.




Una volta preparati tutti gli strumenti si procede all'accensione della torcia che va regolata fino ad ottenere una fiamma blu. A questo punto si prende con le pinze un pezzetto di filo, che va mantenuto perpendicolare alla torcia, e si avvicina alla fiamma appena oltre la punta azzurra.



Il rame diventerà rosso e dopo alcuni secondi si formerà una pallina, appena questa è delle dimensioni che desiderate, mantenendola sempre con le pinze la immergete in acqua a raffreddare.

Potete ripetere l'operazione a vostro piacimento, è molto divertente, ma prendete le dovute precauzioni e fate attenzione! Io ho realizzato chiodini con il rame e con l'ottone ma naturalmente può essere utilizzato anche l'argento che tra l'altro fonde anche più velocemente degli altri metalli.



Questi sono i miei chiodini con testa a pallina per la bigiotteria, sono belli ma un po' sporchi!
Per questioni di lunghezza dovuta alle numerose foto ho diviso l'argomento in due post, nel prossimo vi mostrerò cosa ho fatto per pulire i chiodini...

A presto!^_^


34 commenti:

Perline e bottoni ha detto...

Adesso anche saldatrice professionista! Credo che il tuo papà sia molto simile al mio: vedo dallaquantità di attrezzi che si scorge dalle foto che è un collezzionista di attrezzi, macchinari e marchingegni...

bilibina ha detto...

Ciao Barbara, ma mi diventi proprio una specialista, sempre più brava!!
Complimenti, continua così, sei un'artista!
Buona settimana!
Baci
Carmen

Mª Reyes ha detto...

Muy buena idea. Besos

Simo ha detto...

hai un vero e proprio laboratorio, complimenti

Marzia ha detto...

Grandeeeeeeeeeee!!!!!
Sono perfetti, complimenti!!!

Libby ha detto...

Quando lavorato il oreficeria ne ho fatti a migliaia, anche noi li usavamo ma per altri motivi. Come ad esempio quando si saldavano i famosi perni agli orecchini. Altro non erano che fili metallici che poi andavano stondati per non graffiare. Mi è venuta in mente sta cosa perchè nelle foto del cannello (noi lo chiamavamo così) vedo dei banchi da orafi.... che nostalgiaaaa! Ovviamente esistono anche altri attrezzi per stondare le punte dei perni, tipo le fresce coniche di varie misure.... vabbè, ho parlato anche troppo. Ciao

Magike Mani ha detto...

grazie mille!!!! Ma secondo te funziona anche sul fornello da cucina visto che il rame diventa rosso quando lo si scalda?
ciao Grazia

CriCri ha detto...

Ma che brava!!
Ogni post mi stupisci sempre più!!
Stai diventando sempre più unica e particolare!
I tuoi chiodini sono bellissimi.. non vedo l'ora di vedere la prossima puntata e soprattutto quello che ci creerai!
Bacini
CriCri

Helena ha detto...

Bello, mi piace un sacco questa versione fai da te di questi bei chiodini, molto meglio che stare a cercarli per mare e monti!!..anche se a me gli strumenti con le fiamme potenti non ispirano molto..beh, per adesso io me li faccio piegando il filo con una piccola asolina, ma chissà mai che non scopra che nel mega arsenale di mio nonno c'è anche una torcia, ricordo che aveva una specia di saldatore..ma quello non saprei proprio come usarlo..sono molto curiosa di vedere la pulizia, aspetto la seconda puntata!! ciao ciao!!

FascinationStreet ha detto...

Grazie ragazze, siete gentilissime. Mi fa piacere che l'argomento sia interessante anche per voi, è un espediente molto utile! Ecco i chiodini sono davvero facili da realizzare ma bisogna avere degli strumenti adeguati e abbastanza potenti per fondere il rame. Mi sono ostinata per molto tempo a provare con una pencil torch ma evidentemente la fiamma non ce la fa. Probabilmente dipende anche dal tipo di gas, ma di queste cose so davvero poco. Il gas del fornello non credo ce la faccia, per rosso intendevo rosso incandescente.

Come precisa Libby quello è un cannello per fondere attaccato ad una bombola, correggo subito!;)

Mi scuso se le foto non sono molto chiare e la confusione che si nota nel "laboratorio" non aiuta molto. Non è il mio però, io lavoro in casa...quello è il regno di mio padre!:)

Grazie mille!

meghi39 ha detto...

ciao complimenti per l'idea è davvero interessante!!!!!!

Tibisay ha detto...

Mamma mia, sei bravissima!!!

Giuliedda ha detto...

Caspita Barbara sei una tosta! Ma già lo sapevo ^^ io non so neanche cosa sia una torcia per saldatura a gas propano. Sempre più in gamba!!
bacioni
Giuliedda

✿Lilly❀ ha detto...

bravissima Barbara!!!quando avrò gli attrezzi adatti (tipo lo sputafuoco!) ci vorrei provare senz'altro..intanto metto il tutorial in cassaforte e miro e rimiro il tuo esperimento riuscito :)

Lettera pSy ha detto...

Ma tu guarda! Il segreto era nel calore... mi sono sempre chiesta come avrei potuto farmi i chiodini da sola. Certo, però, non mi ci vedo tanto con il cannello in mano: potrei rivelarmi MOOOLTO pericolosa!
Grazie per questa fantastica dritta Barbara, la terrò presente: male che vada, posso sempre chiedere l'"aiuto spontaneo" del mio ragazzo! ;-)
cRy

ely ha detto...

Ciao..chi fa da sè fa per tre.....che brava..io purtroppo mi accontenterò di quelli che trovo già pronti...ma mi divertirò a guardare i tuoi bellissimi lavori!!!! Ciao Elisa

ha detto...

bravissima! io non credo mi cimenterò mai in questa tecnica (ho pauraaaaaa):)

Giada Creazioni ha detto...

Affascinante! Sono curiosa di provare ma non credo sarà facile non avendo neanche un laboratorio adatto e fornito per fare questo tipo di esperimenti.. ma può sempre tornarmi utile, tutorial chiarissimo e all'apparenza molto semplice. grazie! :)

Brubs ha detto...

il bello è che io manco trovo quellli pronti....uff...
grazie per il tutorial mi sa che seguirò i tuoi strepitosi consigli....

Certain Creatures ha detto...

Che bello... belle anche le foto!! Per non parlare del laboratorietto nello sfondo!
:)
un abbraccio
e
buon inizio settimana
Francesca

Tzugumi ha detto...

Eh no, ti prego, non lo fare, non infondermi anche tu il sacro fuoco dei chiodini, che se mi lascio prendere la mano fra fili, pinzette e corallini non la smetto più!!!

Vabbè, resisto, ma il tuo essere così geniale mi affascina sempre più :)

Francesca-Kinà ha detto...

Noooo!!! Che forte!! Sei grande te li fai tu i chidini?? Io non sarei mai in grdo di maneggiare quella fiamma, ma trovo grandioso fare la minuteria da se, che soddisfazione!! Grazie per questo meraviglioso tutorial! Un abbraccio Kinà

Pia ha detto...

Che bello vedere le fasi di lavoro e anche il laboratorio!

Val_ ha detto...

Csapita...che belli che sono! E mi piacciono anche "sporchi"! :)
Avevo visto tempo fa un filmato sulla realizzazione dei chiodi a pallina, e mi ero detta: "Prima o poi avrò quell'aggeggio!". Ma la consapevolezza di quanto sono maldestra mi ha fatto rimandare e rimandare...e ora arrivi tu a soffiare sul fuoco (appunto!). Hai visto mai? Aspetto la seconda parte di post.
:)
valeria

katia ha detto...

Moolto affascinante quello che realizzi e come lo realizzi!

Alessia ha detto...

Barbara sei grande!! E avevo supposto che quello fosse il regno di tuo padre, il banco da orafo è meraviglioso!!! Vorrei perdermi lì dentro...
Per la fiamma hai assolutamente ragione, tutto dipende dalle temperature raggiunte e dal metallo che usi, alcuni sono più difficili da far "appallottolare"... Bellissimo post!
Alessia

FascinationStreet ha detto...

Grazie ancora, siete molto gentili ragazze, ma non mi sono inventata nulla eh^_^ è una cosa già vista e conosciuta e come ha confermato Libby molto usata anche in oreficeria!!!

Ad essere sincera fa molto paura anche a me maneggiare una fiamma del genere, ancora di più se è attaccata ad una bombola. per questo spero di trovare presto una torcia portatile abbastanza potente che riesca a fondere anche il rame che ha un punto di fusione (1083°se non ricordo male) abbastanza alto rispetto invece all'argento che fonde facilmente e velocemente!
a presto:)

Giovanna&Roberta ha detto...

Wow! Ai livelli del papà Cromantico che abbiamo in casa che ci salda le cosine in acciaio! Ma guarda quella fiamma! grazie mille mille per il commento sulle ultime bamboline!

Preziosi Bijoux ha detto...

Ciao Barbara,
ero un po' stanca di avere una casa sola dove postare sia le mie dementi chiacchiere che le mie creazioni, così ho deciso di aprire un secondo blog che dedicherò solo ai miei esperimenti creativi. Mi farebbe piacere averti come ospite se ne avrai voglia. Ah aspetta che se non ti dico chi sono fai anche fatica a capire... sono Libby!

Giulia ha detto...

che brava che sei!
in questo campo non mi sono mai lanciata, mi piacciono molto i tuoi bijoux!!
a presto e grazie per essere passata sul mio blog!
Giulia

Storie di fili ha detto...

Complimenti ho scoperto il tuo blog solo oggi...e l'ho letto per benino!!!!
belle anche le foto e la cura dei dattagli a presto..ti seguirò

Marzia ha detto...

Eccomi, sono di nuovo io. :P

Barbara, qualche giorno fa ho ordinato un po' di materiale (deve ancora arrivare, ma non dispero) tra cui un cannello...
Appena sarà tra le mie mani, dovrò assolutamente mettere in pratica il tuo tutorial.

Grazie per averlo condiviso, ti farò sapere come procede il tutto... :)

Martina ha detto...

Barbaraaaaaa** finalmente ho provato a farli e sono venutiiiii! grazie mille, ti adoro**

eleelyos ha detto...

Bellissimi i chiodini! ho appena iniziato a farli anche io e questo post è stato una guida preziosa! Quando farò il post sul mio blog sulla creazione dei chiodini a pallina sicuramente ti linkerò! Complimenti!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...